D.02 Dati capillari sul suolo in montagna

I suoli assumono un ruolo importante negli ecosistemi alpini e hanno un impatto considerevole sull’entità dei pericoli naturali. La Svizzera, tuttavia, non dispone quasi di dati globali di valutazione dei mutamenti nelle caratteristiche dei suoli in seguito al cambiamento climatico. Il presente progetto valuta i metodi per caratterizzare i suoli nelle zone di montagna. L’obiettivo consiste nel generare informazioni sui suoli per le regioni montane utili al maggior numero possibile di attori.

Situazione iniziale

Al variare della frequenza e dell’intensità delle precipitazioni, il suolo nelle zone montane influenzerà fortemente il bilancio idrico, gli ecosistemi e anche i pericoli naturali. La Svizzera dispone di ben poche informazioni sui suoli delle zone montane. I suoli montani non sono stati finora quasi per nulla caratterizzati. La mappatura dei suoli viene eseguita tuttora principalmente nelle zone valligiane e collinari. Inoltre, il set di dati abituale in Svizzera non tiene conto delle forti differenze locali, motivo per cui non fornisce informazioni soddisfacenti circa i servizi per gli ecosistemi dei suoli. In un’area alpina diversificata, ancora in gran parte inesplorata e in parte impraticabile, devono essere valutati i dati nel loro insieme e i metodi per la registrazione e l’interpretazione delle proprietà del suolo. Gli esiti e le analisi verranno discusse passo dopo passo con i rappresentanti di varie discipline e ne verrà esaminato il potenziale di miglioramento.

Obiettivi

  • Sviluppo di metodi per la mappatura dei suoli nelle regioni montane utili al maggior numero possibile di attori.
  • Verifica dei nuovi metodi per il rilevamento e la valutazione su terreni estremamente variabili. 

Attuazione

  • Selezione di un’area adeguata, acquisizione degli elementi di base.
  • Valutazione degli elementi di base, ispezione del terreno, accordo con il gestore, piano di mappatura, selezione del luogo e profili del suolo.
  • Documentazione, analisi, workshop con gli attori, requisito metodologia per mappatura delle aree.
  • Lavoro sul terreno, rilevamento dei set di dati delle aree, workshop con gli attori.
  • Analisi delle proprietà del suolo, presentazione dei risultati.
  • Documentazione della procedura.

Prodotti (output) attesi

  • Set di dati sul suolo basati sul GIS, basato su informazioni presenti sui punti (profili del suolo) e informazioni sulle aree (dati sui poligoni) per l’area del progetto.
  • Documentazione del progetto con informazioni dettagliate sui metodi utilizzati e su come si sia tenuto conto della variabilità locale.
Titolo del progetto:

Pilotstudie flächendeckende Bodendaten im Gebirge (D.02)  

Area interessata:

area alpina (luogo ancora da definirsi)

Durata:

febbraio 2019 – dicembre 2021

Ente promotore:

myx GmbH

Accompagnamento:

Ufficio federale dell’ambiente UFAM

Contatto

Martin Zürrer
amministratore delegato
zuerrer@myx.ch
Tel. +41 43 399 03 80 

 

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/provvedimenti/programma-pilota-adattamento-ai-cambiamenti-climatici/projektephase2/pilotprojekte-zur-anpassung-an-den-klimawandel--cluster--klimaan/d.02-dati-capillari-sul-suolo-in-montagna.html