E.05 Diffusione di parassiti boschivi

Di alcuni organismi nocivi degli alberi forestali, in particolare insetti e funghi, è noto come reagiscono al cambiamento climatico. Sulla base di carte climatiche dettagliate e dell’analisi di precedenti eventi di infestazione, il progetto mira a determinare i valori climatici soglia e le potenziali aree di propagazione di organismi nocivi. Ciò faciliterebbe l’individuazione dei rischi futuri e creerebbe opportunità di intervento tempestivo, ad esempio nella selezione delle specie arboree nella selvicoltura.

Situazione iniziale

Il numero e la diffusione di organismi nocivi nei boschi in Svizzera è in aumento. Da un lato sono già presenti delle nuove specie, dall’altro i parassiti autoctoni diventano più aggressivi. I motivi sono svariati: l’effetto barriera delle Alpi sta diminuendo. Il commercio globale e la mobilità delle persone sono in crescita, il che significa che vengono introdotte più specie. Inoltre, gli alberi diventano più vulnerabili a causa delle condizioni ambientali che cambiano e dell’impatto diretto dell’uomo. Sulla scia del cambiamento climatico, gli esperti si aspettano che altre specie di parassiti migrino in Svizzera. Ma anche i parassiti autoctoni, come il bombice dispari (limantria), potrebbero causare danni importanti in conseguenza di futuri cambiamenti delle condizioni climatiche. Questo progetto mostra concretamente il comportamento futuro dei parassiti e fornisce quindi un importante contributo alla sensibilizzazione e alla formazione degli esperti forestali.

Obiettivi

  • Migliori previsioni della propagazione di organismi nocivi nei boschi.
  • Nuove conoscenze su come gli organismi nocivi traggono beneficio dal cambiamento climatico.
  • Sensibilizzazione e formazione più mirata e specifica per regione del servizio forestale per l’individuazione precoce.

Attuazione

  • Determinazione dei parassiti oggetto dell’indagine e individuazione delle regioni in cui già oggi si registra un clima previsto alle nostre latitudini alla metà di questo secolo.
  • Determinazione dei valori soglia o dei requisiti climatici e di altri fattori delle specie nocive attraverso ricerche bibliografiche e interviste a esperti.
  • Modellazione delle aree di diffusione odierne sulla base dei valori soglia determinati.
  • Previsioni sulla diffusione degli organismi nocivi studiati in Svizzera con il progredire del cambiamento climatico.

Prodotti (output) attesi

  • Panoramica degli organismi nocivi attuali e potenziali.
  • Carte con limitazioni climatiche oggi e in futuro.
  • Materiale formativo per la diagnosi e l’individuazione precoce.
  • Raccomandazioni per adeguati processi di monitoraggio.
  • Informazioni riguardo la selezione delle specie arboree.
Titolo del progetto:

Ausbreitung von Schadorganismen im Wald – Eruierung von klimatischen Schwellenwerten (E.05)

Area interessata:

Svizzera

Durata:

gennaio 2019 – dicembre 2020

Ente promotore:

Abenis AG

Accompagnamento:

Ufficio federale dell’ambiente UFAM

Contatto

Gianna Könz

g.koenz@abenis.ch

Tel. +41 81 250 79 14  

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/provvedimenti/programma-pilota-adattamento-ai-cambiamenti-climatici/projektephase2/pilotprojekte-zur-anpassung-an-den-klimawandel--cluster--wissens/e.05-diffusione-di-parassiti-boschivi.html