E.01 Modellazione delle specie invasive

Il cambiamento climatico può contribuire sensibilmente alla riproduzione di specie vegetali alloctone invasive. L’obiettivo del presente progetto è elaborare nel Cantone dei Grigioni un modello GIS a copertura globale per la valutazione della potenziale diffusione del senecione sudafricano o del panace di Mantegazza. Il modello sarà utilizzato per semplici previsioni in relazione al cambiamento climatico. I risultati sono destinati a completare la strategia cantonale di lotta contro le specie neofite.

Situazione iniziale

Date le sue vaste aree naturali e la sua posizione geografica, il Cantone dei Grigioni, dipende in modo particolare dalla disponibilità di informazioni affidabili sulla potenziale distribuzione delle specie neofite. Esse consentono di reagire con lungimiranza al cambiamento climatico. Le carte dei potenziali attuali della Confederazione sono insufficienti a tale scopo. Il progetto mira a creare un modello GIS che tenga conto delle caratteristiche regionali del Cantone dei Grigioni e degli scenari climatici attuali. In questo modo si possono sviluppare misure per contrastare la diffusione di specie alloctone invasive, indotta dal cambiamento climatico. La modellazione deve essere eseguita a titolo di esempio su due specie neofite selezionate che rappresentino un rischio elevato nel Cantone: il senecione sudafricano a foglia stretta occupa già ampie aree nella Valle del Reno presso Coira. Il panace di Mantegazza si trova in tutto il Cantone, con poche eccezioni. Può servire come una sorta di pianta di riferimento per la possibile diffusione di una specie.

Obiettivo

  • Sviluppo di un modello GIS completo per due specie alloctone invasive nel territorio del Cantone.
  • Modellazione dell’impatto del cambiamento climatico sulla distribuzione potenziale delle specie neofite.
  • Adeguamento delle strategie e delle misure del Cantone.

Attuazione

  • Ricerca bibliografica e analisi del modello UFAM.
  • Verifica dei risultati del modello UFAM per il Cantone dei Grigioni.
  • Elaborazione del modello GIS capillare per il Cantone dei Grigioni.
  • Analisi di eventuali influenze del cambiamento climatico sulla potenziale diffusione delle specie neofite.
  • Elaborazione e interpretazione dei risultati in un rapporto finale.
  • Adeguamento delle strategie e delle misure del Cantone, comunicazione

Prodotti (output) attesi

  • Carte di diffusione sulla base del modello con il potenziale attuale e futuro
  • Rapporto finale con conclusioni e raccomandazioni per integrare la strategia per le specie neofite del Cantone dei Grigioni. 
Titolo del progetto:

GIS Modell zur Verbreitung des Schmalblättrigen Greiskrauts und des Riesenbärenklaus im Kanton Graubünden (E.01)

Area interessata:

Cantone dei Grigioni

Durata:

gennaio 2019 – dicembre 2021

Ente promotore:

Egli Engineering AG

Accompagnamento:

Ufficio federale dell’ambiente UFAM

Contatto

Thomas Egli
CEO
egli@naturgefahr.ch
Tel. +41 71 274 09 00  

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/massnahmen/pak/projektephase2/pilotprojekte-zur-anpassung-an-den-klimawandel--cluster--wissens/e-01-modellierung-invasiver-arten.html