D.01 La viticoltura neocastellana

Quali sono le condizioni climatiche oltre le quali la viticoltura della regione di Neuchâtel potrà o dovrà adattarsi alla nuova situazione? Il progetto si prefigge di valutare la variabilità annuale dei parametri climatici e dei corrispondenti indici bioclimatici. Produrrà inoltre una cartografia particolareggiata del clima della regione in funzione di criteri definiti e per diversi periodi: passato, presente e futuro.

Situazione iniziale

Scelte e decisioni hanno conseguenze a lungo termine sulla vigna. Recenti studi internazionali evidenziano la necessità di effettuare analisi regionali per studiare l’adattamento della vite al riscaldamento globale. I vigneti di Neuchâtel, che con un rendimento economico di circa 17 milioni di franchi rappresentano uno dei pilastri dell’agricoltura cantonale, richiedono maggiori conoscenze del clima passato, presente e futuro della regione per fare fronte ai cambiamenti climatici e coglierne le relative opportunità. Il progetto raccoglierà conoscenze specifiche sui parametri climatici che incidono sulla viticoltura. Consentirà di valutare il potenziale delle strategie di adattamento e di sviluppare le raccomandazioni e la legislazione concernenti la vitivinicoltura.

Obiettivi

  • Migliorare la conoscenza delle specificità del clima locale e regionale, utilizzando i dati misurati da sensori locali della temperatura in combinazione con lunghe serie di dati standardizzate.
  • Mettere in relazione gli esperimenti condotti negli ultimi anni con nuovi vitigni nella regione di Neuchâtel e i dati dettagliati sulle condizioni climatiche.
  • Utilizzare le proiezioni climatiche abbinate ai dati climatici locali e regionali per comprendere meglio il potenziale dei nuovi vitigni.

Attuazione

  • Sviluppare e mettere a disposizione materiale cartografico e climatico molto particolareggiato e su una scala spaziale molto fine per la pianificazione dell’adattamento in una regione in cui la viticoltura svolge un ruolo importante.
  • Analizzare le specificità del clima locale in termini di valori medi, ma anche sulla base di valori legati a soglie climatiche e indici bioclimatici specifici della viticoltura.
  • Utilizzare le informazioni provenienti dagli esperimenti condotti con i nuovi vitigni e mette in evidenza le più recenti proiezioni climatiche.

Prodotti (output) attesi

  • Rapporti riassuntivi dei risultati.
  • Pubblicazione dei risultati sotto forma di schede tecniche.
  • Banca dati digitale con carte interattive per i viticoltori, le autorità e tutti gli attori del settore vitivinicolo.
  • Ampia comunicazione tramite il periodico «Le Vignolant», discussioni periodiche, conferenze pubbliche, presentazioni specifiche di strumenti di supporto alle decisioni.

Stato attuale del progetto (giugno 2020)

Le nostre analisi si concentrano sugli impatti concreti che il cambiamento climatico esercita sulla viticoltura e sulla vinificazione. I risultati ottenuti indicano che il clima a bassa quota è sempre più adatto alla coltivazione di varietà di uva meridionali (ad es. il Merlot). Tuttavia, mostrano anche che in futuro saranno indispensabili misure di adattamento per il vitigno locale di Pinot nero. Una possibilità sarebbe uno spostamento altitudinale alla ricerca di temperature più fresche. Proponiamo un nuovo indice per la viticoltura neocastellana, poiché la vendemmia avviene con sempre maggiore anticipo.

Titolo del progetto:

Adaptation de la viticulture neuchâteloise aux changements climatiques (D.01)  

Area interessata:

Cantone di Neuchâtel et dintorni

Durata:

gennaio 2019 – dicembre 2021

Ente promotore:

Università di Neuchâtel

Accompagnamento: Ufficio federale dell’agricoltura UFAG

Contatto

Martine Rebetez
professoressa
martine.rebetez@unine.ch
Tel. +41 32 718 18 12
 

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/provvedimenti/programma-pilota-adattamento-ai-cambiamenti-climatici/projektephase2/pilotprojekte-zur-anpassung-an-den-klimawandel--cluster--klimaan/d.01-la-viticoltura-neocastellana.html