A.04 Lo stress da calore per le mucche da pascolo

Anche in Svizzera, il cambiamento climatico globale provoca periodi di calura più frequenti. I bovini da latte sono particolarmente soggetti allo stress da calore. Le misure note, spesso utilizzate per raffrescare le stalle, sono perlopiù inadatte agli animali da pascolo durante i periodi di calura. Questo progetto si prefigge l’obiettivo di sviluppare un metodo per individuare lo stress da calore nei bovini da pascolo in modo precoce e affidabile, valutando strategie efficaci per ridurre al minimo il disturbo subito dalla temperatura elevata.

Situazione iniziale

L’economia svizzera del latte punta sempre più su sistemi basati sul pascolo. Oltre a tutti i vantaggi del pascolo, esso espone i bovini direttamente al calore. Lo stress da calore può danneggiare gravemente la produzione, la salute e il benessere degli animali. Proprio le mucche da latte sono particolarmente vulnerabili. Anche in zone climatiche temperate come la Svizzera, il cambiamento climatico globale provoca periodi di calura più frequenti. Il riconoscimento dei segnali osservabili di stress da calore nel comportamento delle mucche da pascolo permetterebbe agli allevatori di ricorrere per tempo a strategie di raffreddamento efficaci. Così sarebbe possibile evitare conseguenze negative e migliorare il benessere degli animali. Il progetto intende sviluppare un metodo per riconoscere precocemente questi segnali.

Obiettivi

  • Sensibilizzazione degli allevatori all’impatto dello stress da calore sulle mucche da latte.
  • Aumento della conoscenza pratica su come affrontare lo stress da calore delle mucche da latte.
  • Promuovere il benessere e la salute animale.

Attuazione

  • Viene condotto un sondaggio online cui partecipano almeno 250 contadini. I contadini rispondono a domande sulla gestione del pascolo e dello stress da calore. In 25 allevamenti di bovini da latte sono misurate le condizioni climatiche estive. Gli allevatori registrano gli orari di pascolo giornalieri e le misure di raffreddamento utilizzate.
  • Durante due estati si svolge un esperimento su 24 mucche da latte: la metà resta al pascolo tutto il giorno e l’altra è portata nella stalla nelle ore più calde. Il comportamento, gli indicatori fisiologici e la produzione delle mucche sono registrati insieme ai dati climatici.
  • Sulla base dei dati ottenuti sono individuati indicatori comportamentali, convalidati poi in 12 allevamenti.

Prodotti (output) attesi

  • Articoli nella stampa specializzata
  • Rapporto sul trasferimento Agroscope
  • Presentazioni
  • Convegni specializzati
  • Pubblicazioni in riviste internazionali
Titolo del progetto:

Verhaltensmerkmale zur Erkennung von beginnendem Hitzestress bei Milchkühen in weidebasierten Haltungssystemen in der Schweiz (A.04)

Area interessata: Svizzera
Durata: aprile 2018 - giugno 2021
Ente promotore: Agroscope, Zentrum für tiergerechte Haltung von Wiederkäuern und Schweinen  
Accompagnamento:

Ufficio federale di veterinaria USAV, Ufficio federale dell’agricoltura UFAG

Contatto

Nina Keil
nina.keil@agroscope.admin.ch
Tel. +41 58 480 33 76;

Frigga Dohme-Meier
frigga.dohme-meier@agroscope.admin.ch
Tel. +41 58 466 72 27
 

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/provvedimenti/programma-pilota-adattamento-ai-cambiamenti-climatici/projektephase2/pilotprojekte-zur-anpassung-an-den-klimawandel--cluster--umgang-/a.04-lo-stress-da-calore-per-le-mucche-da-pascolo.html