F.08 Rete di scambi fra Cantoni e Comuni

Il progetto si prefigge di formalizzare un piano di scambi e di coordinamento sotto forma di workshop. L’obiettivo è promuovere il trasferimento di conoscenze e lo scambio di esperienze, da un lato tra il Cantone e i Comuni e, dall’altro, fra i Cantoni che partecipano al progetto pilota.

Situazione iniziale

Nella sua strategia di adattamento ai cambiamenti climatici il Consiglio federale considera essenziale la collaborazione fra Confederazione, Cantoni e Comuni. Tuttavia, nei Cantoni che partecipano al progetto attualmente non è previsto alcuno scambio fra l’amministrazione cantonale e i Comuni sul tema dell’adattamento. L’obiettivo è quindi quello di rafforzare la cooperazione tra Cantoni e Comuni, creando una rete per il trasferimento di conoscenze ed esperienze e per la comunicazione. Questo consentirà di promuovere gli scambi sul tema dell’adattamento e darà al Cantone l’opportunità di far conoscere la propria strategia a livello locale e di coinvolgere gli attori locali. Gli scambi saranno incentrati ogni volta su un tema specifico relativo all’adattamento ai cambiamenti climatici: spazi verdi come strumento per ridurre l’effetto isola di calore urbano, revisione dei piani direttori per integrare meglio pericoli naturali, gestione sostenibile delle acque, protezione della popolazione e degli animali durante i periodi di canicola ecc.

Obiettivi

  • Creare una rete di scambi fra Cantoni e Comuni (sul rispettivo territorio) in materia di adattamento che consenta di promuovere la collaborazione.
  • Informare e sensibilizzare i Comuni sui loro mezzi d’azione concreti in materia di adattamento.
  • Promuovere lo scambio fra i Cantoni partecipanti in relazione al tema dell’integrazione dei Comuni nelle loro strategie di adattamento.

Attuazione

Il progetto intende suscitare la curiosità dei Comuni sul tema dell’adattamento ai cambiamenti climatici, mettendo in campo una comunicazione mirata e adatta alle loro esigenze specifiche. I prodotti devono quindi essere sviluppati in modo da essere comprensibili e utilizzabili da parte dei Comuni. Si dovranno elaborare un piano e una metodologia per i workshop. I lavori saranno riassunti in un rapporto finale. La rete di scambi non avrà una gerarchia di tipo «top-down» ma orizzontale. In questo modo, tutti i partner avranno lo stesso peso e potranno sia trasmettere sia ricevere informazioni.

Prodotti (output) attesi

  • Piano per l’organizzazione dei workshop per lo scambio di esperienze e il trasferimento di conoscenze tra Cantoni e Comuni.
  • Documentazione dei workshop per gli scambi con i Comuni: articoli scientifici o tematici, pubblicazioni, supporti per presentazioni, da pubblicare online.
  • Documentazione delle sedute di coordinamento fra Cantoni: verbali, presentazioni ecc.
Titolo del progetto

Réseau d’échanges entre les cantons et les communes (F.08)

Area interessata: 

Vaud, Ginevra, Friburgo, Uri, Zurigo, Argovia, Soletta

Durata: 

gennaio 2019 – dicembre 2020

Ente promotore: 

Bio-Eco conseil et stratégie, www.bio-eco.ch

Begleitung: Ufficio federale dell’ambiente UFAM

Contatto

Aline Savio-Golliard
capoprogetto
condirettrice e consigliera Cité de l’énergie
aline.savio@bio-eco.ch
Tel. +41 21 861 00 96

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/provvedimenti/programma-pilota-adattamento-ai-cambiamenti-climatici/projektephase2/pilotprojekte-zur-anpassung-an-den-klimawandel--cluster-Sensibilisierung/f.08-rete-di-scambi-fra-cantoni-e-comuni.html