I cambiamenti climatici nelle città

A causa dell’effetto noto come «isola di calore urbana», le città si riscaldando durante il giorno maggiormente rispetto alle zone periferiche e si raffreddano più lentamente durante la notte. Affinché sia possibile stimare meglio le future condizioni climatiche nelle città, gli indicatori di caldo disponibili negli attuali scenari climatici svizzeri (CH2018) sono stati ampliati per contemplare anche le zone centrali di alcune città svizzere.

L’isola di calore urbana

L’isola di calore urbana è una caratteristica tipica del clima delle città. Essa descrive la differenza nella temperatura dell’aria fra la zona cittadina, più calda, e la zona periferica, più fredda. In situazioni con cielo sereno, assenza di vento e soleggiamento ben presente - condizioni che si verificano solitamente in coincidenza con i periodi di canicola - l’isola di calore urbana risulta essere particolarmente sviluppata. La differenza fra centro città e periferia può raggiungere in Svizzera i 6 °C

La differenza di temperatura fra città e periferia raggiunge i valori massimi durante le ore notturne. Durante le ore diurne le differenze sono meno marcate e le temperature nella città sono solo di poco superiori a quelle in periferia.

A seguito dei cambiamenti climatici sappiamo che lo stress termico nelle città andrà ad aumentare in futuro sia di giorno, sia di notte. Informazioni in merito alle condizioni climatiche future nelle città sono di conseguenza necessarie per poter definire e adottare i necessari provvedimenti volti a limitare l’impatto dell’isola di calore urbana e per proteggere efficacemente la salute della popolazione cittadina.

Nuovi indicatori di caldo per cinque città svizzere

Gli scenari climatici CH2018 mostrano che in futuro dobbiamo attenderci un ulteriore aumento delle temperature. Tramite dei metodi statistici e partendo dai dati misurati e dagli scenari climatici CH2018, sono stati ora calcolati gli indici di caldo per una serie di città. Per il centro città di Basilea, Berna, Ginevra, Losanna e Zurigo sono disponibili nell’atlante interattivo CH2018 sotto “Indicatori alle stazioni” gli indicatori giorni estivi, giorni tropicali e notti tropicali. Per consultare gli indicatori relativi alle città è necessario scegliere dalla lista delle stazioni quelle con indicato “centro città”.

Abb1_it
Il numero di notti tropicali per anno per due località a Zurigo, a sinistra nella zona periferica (Zurich / Fluntern) e a destra al centro della città (Zurich / Kaserne). Si considera lo scenario climatico che non contempla provvedimenti di protezione del clima. Sono rappresentate quattro diverse scadenze temporali fino alla fine del XXI secolo. Fonte: Atlante CH2018.
Abb2_it
Il numero di giorni tropicali per anno per due località a Berna, a sinistra nella zona periferica (Bern / Zollikofen e a destra al centro della città (Bern / Bollwerk). Si considera lo scenario climatico che non contempla provvedimenti di protezione del clima. Sono rappresentate quattro diverse scadenze temporali fino alla fine del XXI secolo. Fonte: Atlante CH2018.

Come è possibile limitare gli effetti dell’isola di calore urbana?

Vi sono diversi provvedimenti sia architettonici sia pianificatori che possono essere adottati per limitare gli effetti dell’isola di calore urbana (si veda il Programma pilota per l’adattamento ai cambiamenti climatici). Per ridurre il carico termico delle città è possibile, ad esempio, creare delle zone di vegetazione oppure delle superfici d’acqua, pianificare la disposizione degli immobili affinché sia favorita la circolazione di aria fresca, predisporre dei giardini verticali sulle facciate o rinverdire i tetti piatti degli immobili, utilizzare dei materiali edili chiari sui tetti con elevate capacità di riflessione della luce solare, evitare costruzioni in cemento massiccio, utilizzare rivestimenti stradali adatti e preferire l’uso del legno. Con un’adeguata pianificazione e progettazione architettonica è possibile predisporre, oggi, gli edifici, affinché siano ottimizzati per le future condizioni climatiche, minimizzando le necessità energetiche. A questo proposito un set di dati climatici è a disposizione, quale riferimento a livello svizzero, per essere utilizzato nelle simulazioni del comportamento futuro degli edifici per la loro progettazione (si veda Costruire in modo adeguato al clima – le basi per il futuro)

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 17.06.2022

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera
Operation Center 1
Casella postale
CH-8058 Zurigo-Aeroporto

Direzione del progetto
Sven Kotlarski

Contatto

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/regioni/citta-e-comuni/i-cambiamenti-climatic-nelle-citta.html