C.01 Protezione degli edifici dalle piene

L’aumento degli eventi estremi e lo sviluppo degli insediamenti comportano un incremento dei rischi di pericoli naturali. Numerosi proprietari proteggono ancora troppo poco gli edifici dalle piene. Questo progetto vorrebbe sensibilizzarli sulla minaccia crescente con dei filmati che mostrano con esempi riusciti come tutelarsi meglio.

Situazione iniziale

L’aumento degli eventi estremi dovuti al cambiamento climatico e lo sviluppo degli insediamenti comportano un incremento dei rischi di pericoli naturali. Già oggi, secondo la carta dei pericoli, due terzi degli edifici in Svizzera si trovano in zone a rischio di piene. I proprietari di edifici e i committenti spesso proteggono sé stessi e i propri beni materiali in modo insufficiente, anche se sarebbe possibile farlo senza problemi con mezzi e provvedimenti semplici nell’edificio oppure adattandone l’impiego. Alcuni studi dimostrano che la consapevolezza dei rischi naturali e la disponibilità alla previdenza individuale sono tratti ancora piuttosto poco sviluppati nella popolazione. Una previdenza migliore potrebbe contribuire decisamente a ridurre i danni e a tutelare le vite umane. Per questo i filmati dovrebbero sensibilizzare i proprietari, motivandoli a prendere per conto loro le misure opportune.

Obiettivi

  • Sensibilizzare i proprietari, motivandoli a prendere provvedimenti che riducano i rischi.
  • Attivare processi di apprendimento presso i proprietari mediante le loro reti e nel contesto sociale.
  • Integrare dei punti di vista dei proprietari nelle strategie di comunicazione delle istituzioni che partecipano al progetto.

Attuazione

  • Selezione di esempi riusciti di misure di protezione dei beni.
  • Ricerche sulle esperienze dei proprietari.
  • Creazione di 3-5 filmati insieme a un gruppo d’accompagnamento.
  • Comunicazione (media, siti web)
  • Utilizzo nelle reti e innesco di processi di apprendimento

Prodotti (output) attesi

Da tre a cinque filmati da integrare nei siti delle assicurazioni e degli uffici cantonali specializzati, da presentare in esposizioni e fiere nonché da impiegare in colloqui di consulenza, feste dei pompieri ecc. È prevista anche la diffusione su YouTube.

Stato attuale del progetto (giugno 2020)

Sono stati prodotti tre filmati. Il primo tratta i danni causati dal ruscellamento superficiale prendendo spunto da una casa monofamiliare. I proprietari, un rappresentante dell’assicurazione sui fabbricati e un pompiere raccontano delle inondazioni dopo forti precipitazioni. Il secondo filmato illustra i pericoli dovuti a torrenti che si ingrossano repentinamente in seguito a temporali intensi. Un esempio dal Cantone di Nidvaldo mostra come una buona collaborazione tra amministrazione comunale, committenti, pianificatori, assicurazioni e operatori dell’edilizia conduce a una protezione efficace degli oggetti. Il terzo filmato mostra, sull’esempio di Locarno, i disagi causati dalle acque del lago che inondano ripetutamente inondazioni la città.Il primo filmato è stato proiettato a metà gennaio 2020 alla fiera «Swissbau-Messe» di Basilea. I tre filmati verranno d’ora in poi mostrati a eventi organizzati da assicurazioni, pompieri e associazioni. I film e i trailer saranno inoltre pubblicati su diversi siti.

Titolo del progetto:

Erfolgreiche Strategien von Hauseigentümern zum Schutz vor Hochwasser (C.01)

Area interessata: cantoni di Zurigo, Nidvaldo, Lucerna, Ticino, Vaud (selezione dettagliata nel corso del progetto)
Durata:

novembre 2018 – dicembre 2021

Ente promotore:

Wissensmanagement Umwelt GmbH, Zurigo

Accompagnamento:

Ufficio federale dell’ambiente UFAM, Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE

Contatto

Patricia Fry
titolare
contact@patriciafry.ch
Tel. +41 44 461 33 27  

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/provvedimenti/programma-pilota-adattamento-ai-cambiamenti-climatici/projektephase2/pilotprojekte-zur-anpassung-an-den-klimawandel--cluster--managem/c.01-protezione-degli-edifici-dalle-piene.html