Variazioni locali

Senza provvedimenti di protezione del clima al Sud delle Alpi il riscaldamento climatico si manifesterà con temperature simili a quelle registrate oggigiorno nell’Italia settentrionale e centrale. In prossimità dei due grandi laghi ticinesi le notti tropicali aumenteranno e durante il semestre estivo nelle località situate a quote più elevate si osserveranno vieppiù temperature estive.

Mappa della regione del Sud delle Alpi con indicazione delle stazioni di misurazione.

Al Sud delle Alpi presso le stazioni di misura a basse quote in estate si prevedono temperature simili a quelle registrate oggi, ad esempio, a Firenze e a Roma. Senza una protezione coerente del clima (scenario RCP8.5), a Lugano, ad esempio, in estate la temperatura media estiva raggiungerà valori compresi tra 23,0 e 24,4 °C (oggi è invece di 21,1 °C). Anche nelle località situate a quote più elevate le temperature aumenteranno in modo marcato. Sul San Bernardino (a circa 1600 m slm) la temperatura media estiva, oggi pari a 11,9 °C, potrà raggiungere i 17,3 °C, valore superiore a quello odierno di Piotta, situato diverse centinaia di metri più in basso.

L’evoluzione è analoga per il numero di giorni estivi (quei giorni in cui la temperatura massima raggiunge almeno 25 °C). Oggi in prossimità dei due grandi laghi ticinesi si contano oltre 60 giorni estivi all’anno, ossia tre volte il numero osservato a Piotta, località situata a circa 1000 m slm. Senza provvedimenti di protezione del clima, entro la metà del secolo a Piotta si raggiungeranno valori analoghi a quelli odierni di Lugano e Locarno. Nel contempo, in queste due città si prevede un aumento fino a circa 100 giorni estivi. A basse quote l’impatto delle estati più calde sarà rafforzato anche da un maggior numero di notti tropicali, quelle in cui il termometro non scende sotto 20 °C. In prossimità dei due grandi laghi ticinesi si contano già oggi circa 10 notti tropicali all’anno. Entro la metà del XXI secolo si registreranno circa 40 notti tropicali all’anno.

L’evoluzione delle precipitazioni è un po’ più complessa. Tendenzialmente esse diminuiranno in estate e aumenteranno in inverno. Però i margini di incertezza proposti dai vari modelli in relazione ai dati delle singole stazioni sono più ampi rispetto a quelli per le temperature e di conseguenza questa tendenza deve essere correttamente interpretata. Senza provvedimenti di protezione del clima (scenario RCP8.5), attorno alla metà del XXI secolo a Locarno, ad esempio, in estate la somma mensile delle precipitazioni avrà valori compresi tra 112 e 210 mm (oggi 188 mm) e in inverno tra 64 e 108 mm (oggi 72 mm).

Cosa significano RCP2.6 e RCP8.5? Qui vi spieghiamo cosa sono gli scenari di emissione.

Cosa significa “verso la metà del secolo”? Qui vi spieghiamo quali periodi sono stati considerati nell’ambito degli scenari climatici CH2018.

Tabelle

Di seguito sono riportati i valori stagionali assoluti della temperatura e delle precipitazioni, come pure di alcuni indicatori climatici, attuali (periodo normale 1981-2010) e previsti per la metà del secolo (2060) secondo due scenari di emissione (RCP2.6 e RCP8.5), per una selezione di stazioni di misura al Sud delle Alpi.

I dati delle altre stazioni di misura sono disponibili nell’Atlante interattivo CH2018.

Temperatura

  Temperatura in inverno (°C)   Temperatura in estate (°C)
Stazioni m slm  Situazione
oggi
Situazione attorno al 2060  Situazione
oggi
 Situazione attorno al 2060 
RCP2.6  RCP8.5  RCP2.6  RCP8.5 
Locarno / Monti 367 +4.0 +4.6 - +5.9 +5.9 - +7.1 +20.9 +21.8 - +22.9 +23.0 - +24.4
Lugano  273 +4.1 +4.8 - +5.9 +5.9 - +6.9 +21.1 +21.9 - +23.0 +23.0 - +24.4
Magadino 203 +2.1 +3.0 - +4.2 +4.3 - +5.5 +20.8 +21.6 - +22.7 +22.7 - +24.0
Piotta   990 -0.7 +0.2 - +1.2 +1.4 - +2.2 +16.3 +17.1 - +18.6 +18.4 - +21.0
Poschiavo / Robbia  1078 -1.2 -0.4 - +0.6 +0.8 - +1.8 +15.3  +16.2 - +17.4 +17.4 - +19.8
S. Bernardino  1639 -3.4 -2.7 - -1.7 -1.6 - -0.8 +11.9 +12.6 - +14.2 +14.0 - +17.3
La «Situazione oggi» corrisponde alla temperatura media stagionale misurata nel periodo normale 1981-2010. La «Situazione attorno al 2060» descrive le corrispondenti proiezioni per il periodo 2045-2074.
Esempio

Se le emissioni di gas a effetto serra continueranno ad aumentare senza freno (scenario RCP8.5), entro la metà di questo secolo (2060) sul Piano di Magadino la temperatura media invernale aumenterà dagli attuali 2,1 °C a probabili 4,3 - 5,5 °C. Secondo questo scenario la temperatura media estiva raggiungerà valori compresi tra 22,7 e 24,0 °C (oggi è di 20,8 °C). Una coerente protezione del clima (scenario RCP2.6) consentirebbe di contenere l’aumento entro il 2060 della temperatura invernale sul Piano di Magadino a 3,0 - 4,2 °C. In estate la temperatura media raggiungerebbe in tal caso invece “solamente” 21,6 - 22,7 °C.

Precipitazioni

  Precipitazioni in inverno (mm/Monat)  Precipitazioni in estate (mm/Monat)
Stazioni m slm Situazione
oggi
Situazione attorno al 2060  Situazione
oggi
 Situazione attorno al 2060 
RCP2.6  RCP8.5  RCP2.6  RCP8.5 
Locarno /Monti 367 72 68 - 111 64 - 108 188 138 - 229 112 - 210
Lugano  273 66 61 - 101 58 - 91 155  122 - 189 101 - 180
Magadino
203 73 68 - 112 64 - 105 172  140 - 214 116 - 213
Piotta  990 69 66 - 91 65 - 92 135 107 - 155 97 - 153
Poschiavo / Robbia  1078 52 52 - 81 45 - 77 108  96 - 134 89 - 134
S. Bernardino  1639 82 84 - 113 80 - 116 182  144 - 206  129 - 206
La «Situazione oggi» corrisponde alla media delle precipitazioni mensili misurate nel periodo normale 1981-2010, riferite alla stagione indicata. La «Situazione attorno al 2060» descrive le corrispondenti proiezioni per il periodo 2045-2074.
Esempio

A Poschiavo / Robbia nei mesi estivi oggi la media delle precipitazioni mensili è di 108 mm, mentre per quelli invernali tale valore è di 52 mm. Per il periodo attorno al 2060, i modelli non permettono di ricavare un’indicazione univoca: le precipitazioni potranno sia diminuire, sia aumentare, in estate come pure in inverno. Senza provvedimenti di protezione del clima (scenario RCP8.5), d’estate i quantitativi varieranno tra 89 e 134 mm al mese. Secondo lo stesso scenario le precipitazioni invernali varieranno fra 45 e 77 mm. Queste variazioni potrebbero essere contenute adottando al più presto provvedimenti per ridurre le emissioni di gas a effetto serra (scenario RCP2.6). In questo caso in estate le precipitazioni si situerebbero tra 96 e 134 mm mensili e in inverno tra 52 e 81 mm mensili.

Giorni estivi

Stazioni  m slm  Giorni estivi oggi
 
Giorni estivi attorno al 2060
RCP2.6  RCP8.5 
Locarno / Monti 367 69 80 - 94 99 - 114
Lugano 273 65  77 - 90 94 - 109
Magadino  203 79  91 - 105 109 - 122
Piotta   990 23 34 - 46 59 - 74
Poschiavo / Robbia 1078 19  28 - 42 44 - 72
S. Bernardino 1639 1 1 - 6 4 - 27
Il valore dei «Giorni estivi oggi» corrisponde al numero di giorni estivi rilevati all’anno, mediato sul periodo normale 1981-2010. I «Giorni estivi attorno al 2060» descrivono le rispettive proiezioni per il periodo 2045-2074.
Esempio

Presso la stazione di misura di Locarno / Monti oggi si contano annualmente in media 69 giorni estivi (giorni in cui la temperatura massima dell’aria è maggiore o uguale a 25 °C). Senza provvedimenti di protezione del clima (scenario RCP8.5), entro la metà del secolo (2060) a Locarno / Monti si potranno verificare fino a 114 giorni estivi all’anno. Con una coerente protezione del clima (scenario RCP2.6) l’aumento risulterebbe più contenuto, “limitandosi” a 94 giorni estivi.

Notti tropicali

Stazioni  m slm  Notti tropicali oggi
 
Notti tropicali attorno al 2060
RCP2.6  RCP8.5 
Locarno / Monti 367 8.0 15.6 - 27.0 31.2 - 51.9
Lugano 273 11.3  20.7 - 32.9 38.9 - 58.1
Magadino  203 2.1 5.9 - 13.6 15.3 - 34.3
Piotta   990 0.0 0.0 - 0.2 0.2 - 3.6
Poschiavo / Robbia 1078 0.0 0.0 - 0.1 0.0 - 1.3
S. Bernardino 1639 0.0 0.0 - 0.0  0.0 - 0.2
Il valore delle «Notti tropicali oggi» corrisponde al numero di notti tropicali rilevate all’anno, mediato sul periodo normale 1981-2010. Le «Notti tropicali attorno al 2060» descrivono le corrispondenti proiezioni per il periodo 2045-2074.
Esempio

A Lugano nel periodo normale 1981-2010 le notti tropicali sono state in media 11,3 all’anno. Senza provvedimenti di protezione del clima (scenario RCP8.5), entro la metà del secolo (2060) in questa stazione si potranno contare in media fino a 58,1 notti tropicali all’anno. Una coerente protezione del clima (scenario RCP2.6) consentirebbe di limitare il numero medio di notti tropicali all’anno a circa 32,9.

Giorni di gelo

Stazioni  m slm  Giorni di gelo oggi
 
Giorni di gelo attorno al 2060
RCP2.6  RCP8.5 
Locarno / Monti 367 30 13 - 27 6 - 15 
Lugano 273 28 12 - 24 5 - 14
Magadino  203 92 65 - 84 44 - 65
Piotta   990 114  90 - 109 75 - 90 
Poschiavo / Robbia 1078 140  114 - 134 92 - 117
S. Bernardino 1639 177 150 - 171 131 - 153
Il valore dei «Giorni di gelo oggi» corrisponde al numero di giorni di gelo rilevati all’anno, mediato sul periodo normale 1981-2010. I «Giorni di gelo attorno al 2060» descrivono le corrispondenti proiezioni per il periodo 2045-2074.
Esempio

Presso la stazione di misura di Piotta, in Leventina, oggi si contano in media 114 giorni di gelo all’anno. Durante questi giorni la temperatura minima è inferiore a 0 °C. Senza provvedimenti di protezione del clima (scenario RCP8.5), entro la metà del secolo (2060) qui il numero di giorni di gelo all’anno si ridurrà a 75 - 90. Con una coerente protezione del clima (scenario RCP2.6) la diminuzione risulterebbe inferiore e i giorni di gelo all’anno ammonterebbero ancora a 90 – 109.

Giorni con neve nuova

Stazioni  m slm  Giorni con neve nuova oggi
 
Giorni con neve nuova attorno al 2060
RCP2.6  RCP8.5 
Locarno / Monti 367 6 0 - 2 0 - 1
Lugano 273 4 0 - 1 0 - 1
Magadino  203 7 1 - 5 1 - 4
Piotta   990 24 11 - 21 8 - 18
Poschiavo / Robbia 1078 18 7 - 16  5 - 11
S. Bernardino 1639 46 27 - 43 20 - 37
Il valore dei «Giorni con neve nuova» corrisponde al numero di giorni con neve nuova rilevati all’anno, mediato sul periodo normale 1981-2010. I «Giorni con neve nuova attorno al 2060» descrivono le corrispondenti proiezioni per il periodo 2045-2074.
Esempio

Sul San Bernardino nel periodo normale 1981-2010 si sono registrati in media 46 giorni con neve nuova all’anno. Durante questi giorni è caduto almeno 1 mm di precipitazione sotto forma di neve. Senza provvedimenti di protezione del clima (scenario RCP8.5), entro la metà del secolo (2060) sul San Bernardino il numero di giorni con neve nuova all’anno si ridurrà a 20 - 37. Con una coerente protezione del clima (scenario RCP2.6) la diminuzione risulterebbe inferiore e i giorni con neve nuova all’anno sarebbero compresi tra 27 e 43.

Grafici

I grafici interattivi per tutti gli indicatori sono illustrati utilizzando l’esempio di Lugano. Trovate i grafici per altre stazioni nell’Atlante interattivo CH2018.

Lugano

Cosa significano RCP2.6 e RCP8.5? Qui vi spieghiamo cosa sono gli scenari di emissione. 

Ultima modifica 11.12.2018

Inizio pagina