Come si studiano le conseguenze dei cambiamenti climatici?

Nella ricerca sulle conseguenze climatiche i modelli di impatto sono utilizzati per calcolare gli effetti dei cambiamenti climatici su un determinato settore. La base di riferimento è costituita dagli scenari climatici e dalle conoscenze sull’impatto del clima sugli indicatori rilevanti per il rispettivo settore.

Gli impatti dei cambiamenti climatici sono molteplici e riguardano diversi settori: l’agricoltura, la gestione dei boschi e delle acque, ma anche la salute, il turismo, l’energia, lo sviluppo territoriale e molti altri. Nella ricerca sull’impatto climatico queste conseguenze sono spesso quantificate con l’aiuto di modelli di impatto climatico. Spesso, per stabilire le condizioni future, in questi modelli si estrapolano le interazioni oggi note tra il clima odierno e uno specifico settore oppure tra il clima odierno e un sistema socio-economico o ecologico.

I modelli di impatto climatico necessitano quindi di due tipi di dati:

  • grandezze come la temperatura, le precipitazioni o la radiazione e la loro evoluzione prevista in futuro secondo gli scenari climatici;
  • indicatori socioeconomici, ecologici e geografici significativi per il settore analizzato.

Sia gli scenari climatici, sia le interazioni tra gli indicatori rilevanti per il rispettivo settore e le variabili climatiche implicano delle incertezze.

Ulteriori informazioni sugli impatti, sui rischi e sulle opportunità sono disponibili qui.

Ultima modifica 15.10.2018

Inizio pagina