La protezione del clima funziona

Una riduzione generalizzata delle emissioni di gas a effetto serra a livello mondiale potrebbe contrastare in modo efficace i cambiamenti climatici. Entro la metà del XXI secolo si potrebbero evitare circa la metà dei possibili cambiamenti climatici in Svizzera ed entro la fine del secolo i due terzi. Le temperature continuerebbero ad aumentare anche in Svizzera, ma in misura molto minore rispetto allo scenario che vede emissioni incontrollate e in continuo aumento.

 

Possibile attorno alla metà del XXI secolo

Possibile verso la fine del XXI secolo

Temperatura estiva

+1 a +2,5 °C

+1 a +2,5 °C

Precipitazioni estive

-15 % a +5 %

-15 % a +10 %

Numero di giorni molto caldi

+0 a +8

+1 a +7

Evento di precipitazione giornaliera invernale che si verifica 1 volta ogni 100 anni**

+5 %

+5 %

Temperature invernali

+0,5 a 2 °C

+0,5 a 2 °C

Variazioni a livello svizzero della media su 30 anni rispetto al periodo 1981–2010. I valori per la fine del secolo sono praticamente identici. Le variazioni di temperatura sono da considerare con un margine di precisione di 0,5 °C, quelle delle precipitazioni con un margine del 5 %.
** Per i cambiamenti delle precipitazioni intense è indicato solo il cambiamento atteso.
Possibile scenario attorno al 2060

Grazie a un atto politico deciso e coordinato, gli Stati partecipanti hanno raggiunto l'obiettivo principale dell'Accordo di Parigi sul clima. Esso andrà anche a favore del clima in Svizzera: in estate la temperatura aumenta comunque ancora di circa 1,5 °C, ma senza provvedimenti mirati per proteggere il clima l'incremento sarebbe di 2,5–4,5 °C.

L'obiettivo dell'Accordo di Parigi sul clima del 2015 è di contenere l'aumento della temperatura media sulla superficie terrestre ben al di sotto di 2 °C rispetto ai livelli pre-industriali. Questo obiettivo globale di 2 °C potrebbe presumibilmente ancora essere raggiunto se i Paesi firmatari si impegnassero a ridurre immediatamente l'attuale costante aumento di emissioni di gas a effetto serra e a interromperlo praticamente del tutto nella seconda metà di questo secolo. 

Nonostante i provvedimenti per la protezione del clima la temperatura dell'aria vicino al suolo aumenterà anche in futuro – in Svizzera di più rispetto alla media mondiale. Entro la metà del secolo è quindi probabile un ulteriore riscaldamento di circa 0,5–2,5 °C, a seconda delle stagioni. Insieme al cambiamento climatico già osservato,* in Svizzera il riscaldamento complessivo sarà così di 2–4 °C rispetto al periodo pre-industriale. 

I quantitativi di precipitazione nel nostro Paese potrebbero subire, rispetto a oggi, una riduzione fino al 15 % in estate e aumentare nella stessa misura in inverno. Questi valori valgono per la metà del secolo, ma difficilmente cambierebbero ulteriormente entro la fine del secolo – a dimostrazione che i provvedimenti per la tutela del clima possono stabilizzare il clima a lungo termine. 

La protezione del clima mostra la sua efficacia anche per altre conseguenze dei cambiamenti climatici in Svizzera: la siccità estiva, il caldo estremo, le precipitazioni intense e la mancanza di neve sarebbero nettamente meno marcati rispetto a quanto ci attendiamo con emissioni in continuo aumento. Ad esempio il numero di giorni molto caldi sarebbero meno di 10 all'anno – anziché di oltre 30 come nel caso in cui non venissero presi provvedimenti per tutelare il clima. 

* La temperatura è aumentata tra gli albori dell'industrializzazione (1864–1900) e il periodo climatico normale 1981–2010 in media di circa 1,5 °C.

Il potenziale dei provvedimenti di protezione del clima
Il potenziale dei provvedimenti di protezione del clima: Una riduzione generalizzata delle emissioni di gas a effetto serra a livello mondiale conterrebbe notevolmente anche il riscaldamento in Svizzera. Ciò nonostante, le temperature continuerebbero ad aumentare fino alla metà di questo secolo. In mancanza di efficaci provvedimenti per la protezione del clima e con un ulteriore incremento delle emissioni l'aumento delle temperature progredirebbe ben al di là della fine del secolo in corso.

L’essenziale in breve si trovano anche nell'opuscolo CH2018, disponibile in forma stampata o in formato elettronico. 

Ultima modifica 06.12.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera
Operation Center 1
Casella postale 257
CH-8058 Zurigo-Aeroporto

Scenari climatici
Andreas Fischer

Contatto

Stampare contatto

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/cambiamenti-climatici-e-impatti/scenari-climatici-per-la-svizzera/l-essenziale-in-breve/la-protezione-del-clima-funziona.html