Sempre più giornate canicolari

Le temperature massime aumenteranno in modo ancora più marcato delle temperature medie. Le ondate di caldo come pure i giorni e le notti molto caldi diventeranno più frequenti ed estremi. Lo stress da caldo sarà particolarmente presente nelle regioni urbane densamente popolate alle basse quote.

 

Giorno più caldo dell’anno

Numero di giorni molto caldi**

Possibile attorno alla metà del XXI secolo

da +2 °C a +5,5 °C

da +3 a +17 giorni

Possibile verso la fine del XXI secolo

da +4 °C a + 8,5 °C

da +12 a +37 giorni

Possibile entità delle variazioni rispetto al periodo 1981–2010, senza provvedimenti di protezione del clima (fascia di oscillazione delle simulazioni). Valori medi su 30 anni tipici per tutta la Svizzera. Le variazioni di temperatura sono da considerare con un margine di precisione di 0,5 °C.
** Cfr. spiegazione nel testo.
Possibile scenario attorno al 2060

Nelle giornate estive più calde il termometro raggiunge 5,5 °C in più rispetto a oggi. Le estati canicolari come nel 2003, anno da primato, sono diventate la norma. Le giornate molto calde – con temperature che finora si registravano di regola solo una volta all’anno – si verificano in media 18 volte all’anno.

Nel corso dei prossimi decenni in Svizzera le temperature medie continueranno ad aumentare. Il riscaldamento riguarderà tutte le stagioni, ma si manifesterà in modo più marcato in estate. Se le emissioni di gas a effetto serra continueranno ad aumentare, a partire dalla metà del secolo le temperature medie di una tipica estate potranno essere fino a 4,5 °C superiori rispetto a oggigiorno. 

Ancora maggiore sarà l'aumento delle temperature massime. Nel 2060 le giornate estive più calde potranno essere, in una tipica estate, fino a quasi 5,5 °C più calde di quelle attuali. Ciò si spiega tra l'altro con il fatto che, a causa della minore umidità del terreno, evaporerà meno acqua e il raffreddamento del suolo sarà quindi inferiore. 

L'aumento delle temperature nelle regioni europee che si situano attorno al Mediterraneo, e quindi anche in Svizzera, è uno dei più importanti al mondo. Questa tendenza è stata osservata già nei decenni passati e molto probabilmente proseguirà anche in futuro. 

In Svizzera, per ogni aumento di 1° C delle temperature medie, si prevede un raddoppio del numero di giorni molto caldi. I giorni "molto caldi" sono per definizione costituiti dall'1 % più caldo tra tutti i giorni delle estati fra il 1981 e il 2010. Oggigiorno si ha in media un giorno «molto caldo» quasi ogni estate.* Attorno alla metà di questo secolo il numero di giorni molto caldi potrebbe aumentare, in un'estate tipica, a 18. Anche le ondate di caldo saranno quindi molto più frequenti. 

Per l'essere umano e gli animali, soprattutto nelle regioni situate alle basse quote, aumenteranno anche le fasi con stress da caldo. A causa della concomitanza di alte temperature ed elevata umidità dell'aria il corpo non sarà più in grado raffreddarsi in modo adeguato. 

I modelli climatici non tengono conto degli effetti dell'isola di calore urbana. Nelle zone densamente edificate le temperature sono, soprattutto di notte, di alcuni gradi centigradi più alte rispetto alle regioni circostanti. La maggior parte della popolazione che vive nei grandi agglomerati è quindi ancora più toccata dal riscaldamento in atto. 

* Non tutte le estati presentano dei giorni "molto caldi". In alcuni anni, invece, i giorni «molto caldi» sono registrati in una sequenza di più giorni consecutivi.

L’essenziale in breve si trovano anche nell'opuscolo CH2018, disponibile in forma stampata o in formato elettronico. 

Ultima modifica 06.12.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera
Operation Center 1
Casella postale 257
CH-8058 Zurigo-Aeroporto

Scenari climatici
Andreas Fischer

Contatto

Stampare contatto

« Le città sono particolarmente sensibili alle temperature elevate. La Città di Zurigo si adegua ai cambiamenti climatici elaborando un «Masterplan per il clima cittadino». È importante informare nel migliore dei modi la popolazione sull’aumento dello stress da caldo per definire provvedimenti adeguati. »

Anna Schindler, Direttrice per lo sviluppo urbano di Zurigo

https://www.nccs.admin.ch/content/nccs/it/home/cambiamenti-climatici-e-impatti/scenari-climatici-per-la-svizzera/l-essenziale-in-breve/sempre-piu-giornate-canicolari.html